Ultima modifica: 29 ottobre 2017
Home > Il sito, la sua storia, le sue finalità

Il sito, la sua storia, le sue finalità

Il nostro istituto nel 2000 si è dotato di un sito web.

All’inizio è stato realizzato con FrontPage, con una struttura articolata quasi solo sulle scuole medie dell’istituto. Nel 2004 l’incontro con la comunità di Porteapertesulweb ci ha introdotti alle tematiche dell’usabilità e dell’accessibilità, alle indicazioni della legge Stanca Art.4 del 2004, portandoci a realizzare il sito con una maggiore attenzione al codice HTML utilizzato.

Man mano che la struttura dei siti delle scuole diventava sempre più complessa, la nostra attenzione (e l’attenzione di Porteapertesulweb) si è spostata verso l’utilizzo di un CMS  open source (come WordPress, Plone, Joomla, Drupal…), che consente a molti di diventare autori di contenuti senza essere necessariamente esperti di codice HTML. Questa caratteristica è decisiva, perché un sito della Pubblica Amministrazione (come quello di una scuola) contiene molte informazioni e documenti, che vanno inoltre frequentemente aggiornati, ed è impensabile che tale attività possa essere riservata ad “un webmaster”: si tratta piuttosto di darsi una struttura redazionale, simile a quella di un giornale, per fornire informazioni e servizi all’altezza della complessità di un’istituzione scolastica odierna.

Mentre il nostro istituto rinnovava rapidamente il sito con WordPress, la comunità di Porteapertesulweb si attivava per realizzare un template (un modello) di sito con le caratteristiche di accessibilità e usabilità sempre tenute in massima considerazione, con i quattro CMS più diffusi, offrendo alle scuole di tutta Italia la possibilità di utilizzare questi template e organizzando corsi e assistenza on line per supportare le realizzazioni.


Il sito dell’Istituto Comprensivo Como Prestino-Breccia è stato appunto realizzato con il template PASW2011 all’indirizzo con estensione gov.it, obbligatorio per i siti web delle Amministrazioni pubbliche, in ambiente WordPress da Franco Castronovo. Il tema adottato è stato rilasciato con licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo in modo da permetterne la diffusione e il riuso liberi con citazione degli autori e potrà essere utilizzato dagli ambiti territoriali e dalle scuole che ne faranno richiesta.

PASW2011 si è avvalso della collaborazione diretta di tutta la comunità di Porte aperte sul web e, in particolare, dei lavori di:

  • Renata Durighello, autrice del modello Scuola aperta sul web nell’ambito del progetto Un CMS per la scuola;
  • USR Lombardia, per la gentile concessione del modello messo a punto dal gruppo redazionale dell’ufficio IX a partire dal modello realizzato da Roberto Scano per il corso di formazione MIUR per la gestione dei siti web istituzionali, realizzato nell’anno 2009/2010;
  • Ronny Brusetti per la gestione dei menu orizzontali e la correzione di alcuni errori nel codice;
  • Angelo Paganini per alcuni accorgimenti tecnici e per la gestione di alcuni contenuti;
  • Mario Varini per alcune implementazioni e guide di supporto all’uso.

Un particolare ringraziamento va a Franca Vitelli, per aver seguito con cura e preziosi suggerimenti le fasi di implementazione e personalizzazione di questo sito.

A partire dall’anno scolastico 2014/2015 Franco Castronovo assume l’incarico di referente Area Inclusione dell’UST di Como e il 9 settembre 2014 lascia il ruolo di webmaster al collega Massimo Lupo.

Sabato 8 novembre 2014 il sito web è stato aggiornato a PASW2015, il nuovo tema realizzato da Marco Milesi e proposto dalla Comunità di Pratica Porte Aperte sul Web per siti scolastici accessibili e a norma. Questa nuova versione include notevoli miglioramenti in prestazioni, personalizzazioni e fruibilità, per siti scolastici accessibili e impeccabili allo stesso tempo.


Dal 4 febbraio 2017, l’Istituto Comprensivo Como Prestino-Breccia, anche se non raccoglie dati da parte degli utenti, nel prosieguo del percorso di trasparenza ed anche al fine di non essere catalogato come sito non sicuro o pericoloso solo per la circostanza dell’utilizzo del protocollo http, attraverso il proprio provider ha chiesto ed ottenuto il certificato SSL DV (Secure Sockets Layer Domain Validated).

Il certificato SSL DV verifica che il dominio sia assegnato al richiedente o che sia sotto il controllo del richiedente. Il certificato consente la cifratura della sessione con chiavi da 128 bit o superiore per cui i visitatori del sito web possono trasmettere informazioni in modo sicuro e protetto.

Con l’impiego del Certificato SSL, sono stati abilitati due servizi di sicurezza:

Secure channel: tutti i dati trasferiti tra il sito web e l’utente finale sono cifrati e possono essere decifrati solamente nel momento della connessione stessa: non potranno essere intercettati o interpretati da altri che non siano coinvolti nella connessione.

Server authentication: l’utente può verificare l’identità ed autenticità del sito web al quale si è collegato.

Installato il certificato il sito è raggiungibile con protocollo di comunicazione sicura su Internet https, ma per l’utente non cambia nulla nella procedura di raggiungimento del sito web perché continuerà a digitare lo stesso indirizzo: www.iccomoprestino.gov.it.




Link vai su